• Pubblicata il
  • Autore: Kgb
  • Pubblicata il
  • Autore: Kgb

Un bel lavoretto - Pistoia Trasgressiva

Era maggio ed era caldo la vicina del mio palazzo mi chiamoì per aggiustare la tubazione del lavabo di cucina.
Mi recai nel primo pomeriggio a casa sua, una bella signora mora sulla quarantina,mi accolse con un vestino estivo tutto a fiori ed ai piedi indossava un paio di zoccoletti,dopo i soliti convenevoli di rito mi illustro il problema alla conduttura dell' acquaio di cucina che presenteva delle perdite.Dopo opportuni controlli mi metto subito al lavoro, nel frattempo la signora si era ritirata in camera sua, a questo punto l' unica cosa da fare era sostituire il tubo.
Dopo aver smontato il tubo e sostuito con un altro nuovo e facendo le opportune verifiche che il problema a quel punto era risolto e dunque la perdita era stata eliminata, chiamai la signora per mostrargli l' effettivo lavoro ma quest' ultima non rispose.Dopo varie volte senza aver ottenuto risposta, mi dirigo verso la camera da letto e la trovo sul letto completamente nuda,alla mia vista senza alcun imbarazzo la signora mi invita ad entrare in camera da letto.Mi dirigo ai piedi del letto e cerco di spiegargli il lavoro effettuato ma lei mi interruppe dicendomi" vediamo se sei bravo a scopare una bella signora", nel frattempo struscio' un suo piedino sulla patta dei miei pantaloni.
Quel punto mi chinai verso le sue cosce semi aperte che iniziai a leccargli, dopo di che passai alla passera e li incomincio ad ansimare iniziando a gemere e supplicare di continuare di non smettere..."dai continua cosi si si si come sei bravo..."..."non ti fermare"...ad un certo punto i suoi sospiri si fecero sempre piu' lunghi fino a quando mi urlo..." si vengooooooo" e mi trovai la bocca piena dei suoi umori vaginali.....lei mi disse" adesso fammi leccare il tuo cazzo" incomincio a prenderlo in bocca fino a farmelo diventare duro..e mi supplico"adesso scopami ti prego scopami" io gli strusciai un po il cazzo in mezzo alla passera e lei mi diceva "dai!! mi mettilo dentro il tuo cazzone" a quel punto la penetrai E fu semplice entrare in quanto ormai aveva la passera talmente fradicia che colava da tutte le parti..dopo un po che iniziai a stantuffarla per bene gli venni dentro con un fiotto di sperma calda che gli riempi tutta la passera....a quel punto ci addormentammo abbracciati esausti dalla fatica fatta!!

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!
27/03/2011 08:54

mussulmano

a dire le cazzate sei numero 1 non ti vergogni di dire che tuo marito quella notte si è fatto caricare di cazzo negro in quel culo scassato che si trova e tu ti sei fatta imbiancare di sburro negro dalla testa ai piedi....vergognati troiona per la prossima volta chiamami oppure contattami vi metto subito a pecos e vi faccio pregare ALLA'e vi faccio chiedere perdono per tutti i sbagli che fate

15/03/2011 19:00

giustiziere

Con una figa nuda sul letto .... tu ti avvicini e le parli del lavoro appena finito? ma va a cagare pezzo di bugiardo. Aoh, ma inventatele bene queste storie, pippaioli

14/03/2011 17:27

invurnì 55

Addormentato dopo la prima ??? Forse ti sei frantumato smontando il tubo , alle lei si scrive : le ho leccato , le venni , leccarle.... gli è maschile !!! Un dubbio mi assale , che fosse mica niente ,un cliente ??? Bella storia , un pò sveltina e analfabetica , grammaticamente scrivendo !!!

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati