• Pubblicata il:
  • Autore: Elcerib
  • Categoria: Racconti bisex
  • Pubblicata il:
  • Autore: Elcerib
  • Categoria: Racconti bisex

Il figlio del vicino tuttofare2

I giorni seguenti ero molto incuriosito e non vedevo l'ora di reincontrarlo. un paio di giorni dopo sentii suonare alla porta la mattina, era lui, lo feci entrare, ero già eccitato, gli accarezzai i capelli e lo attirai a me, lo baciai profondamente, la mia lingua era avida di lui e sentivo il suo cazzo duro premere contro il mio corpo. "Aspetta, vieni con me, ci divertiremo" mi disse staccandosi ed avviandosi verso la porta. "Ma dove andiamo?" "Al sesto piano, accompagnami, ho un lavoretto da fare" Prendemmo l'ascensore ed arrivammo al sesto, mi condusse davanti alla porta di una signora sessantenne, vedova da tempo, suonò e lei ci venne ad aprire. Era vestita di nero, come sempre del resto, corti capelli tinti di biondo, non molto alta ed un poco pienotta, ci fece entrare ed accomodare sul divano, lui mi presentò e gli disse che lo stavo aiutando a sistemare le antenne tv, lei chiese se volevamo un caffè, io accettai con piacere, quando si allontanò lui mi disse di aspettare qualche minuto dopo che si saranno allontanati e poi di andare verso il bagno. Lei tornò e mi porse il caffè e lui le chiese di fargli vedere quello che doveva sistemare. Si allontanarono e mi gustai il caffè, poi, passato circa un quarto d'ora cercai il bagno. Alla fine del corridoio si aprivano due porte e mi diressi verso quelle, una era effettivamente quella del bagno, ma l'altra era quella della camera ed era semisocchiusa, mi avvicinai e guardai dentro, lei era inginocchiata davanti a lui e gli stava facendo un pompino, lui accompagnava la sua testa con le mani. Mi ero eccitato e guardavo la scena, me lo ero tirato fuori e mi stavo masturbando, lui mi vide e mi fece cenno di entrare, col cazzo duro in mano entrai e mi avvicinai alla signora , lei mi vide e si fermò "Continua, ci divertiremo insieme" le disse lui, mi misi al suo fianco, lei me lo accarezzò e me lo prese in bocca, io avvicinai il mio viso a lui e lo cercai con la lingua, iniziammo a baciarci. La signora era molto brava, passava dall'uno all'altro con nonchalanche, mi inginocchiai anch'io e la baciai, sapeva dei nostri cazzi, lo leccai un pochino e poi glielo ripassai, iniziai quindi a spogliarla, le tolsi la gonna e le mutande scoprendo un bel culo, mi posizionai dietro ed iniziai a leccargliela, allargando con le dita il suo buchetto. Lei gemeva ed era bagnatissima, le alzai il sedere facendola mettere a quattro zampe e flielo infilai dentro, dopo averglielo strusciato, con un colpo secco

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!